Tesi dei diplomati alla scuola di formazione in craniosacrale

Le tesi che trovi qui sono veri e propri lavori di ricerca elaborati dagli allievi della scuola di craniosacrale alla fine del - rigoroso - percorso del trienno di studi.
Ma sono anche toccanti perché raccontano l'esperienza unica di ogni diplomato, di come è arrivato alla craniosacrale e di come - e quanto - la craniosacrale lo ha trasformato.

E così, ogni volta, Roberto Rizzardi, il direttore della scuola (in cui è anche appassionato insegnante), finisce - inevitabilmente -  per commuoversi.

Buona lettura (le tesi sono file PDF).


 

TESI 2017

 

“UNA STORIA DI DOLORE, FEDE, CORAGGIO, AMORE"

Berto Luisa

"Tre anni fa, il primo giorno di scuola Roberto ci ha invitati a salire su una ipotetica zattera impegnandosi ad accompagnarci in questa formazione alla scoperta del Craniosacrale, io ci sono salita con mille dubbi, ma ascoltando al contempo una parte di me che mi spingeva a farlo, pur non capendo bene perché. Quello che posso dire ora è che la nostra anima si incarna per fare delle esperienze ed il Craniosacrale era un’esperienza che la mia anima doveva fare!  
Questa formazione, oltre che accompagnarmi alla scoperta del corpo umano, mi ha permesso di disidentificarmi dall’immagine di me che mi arrivava dall’esterno, mi ha dato modo di riconnettermi alle mie capacità e farmi scoprire una realtà nuova dell’essere umano, in generale e di me stessa in particolare, come un essere pieno di risorse che normalmente non usa. Non posso dire di essere una persona totalmente trasformata, ma un nuovo sentiero è stato segnato, tocca a me ora trasformarlo in una strada comoda e spaziosa e decidere dove voglio andare."


“I MAESTRI SONO (in)FINITI"

Coden Francesca

"Quella che sto per raccontare è una storia che vi sembrerà strana. Ho cercato a lungo, seguendo sussurri di suggerimenti che parlavano di questa leggenda, e proprio sul fondo del baule nascosto nella profondità della soffitta ho trovato un vecchio libro. Parla di una bimba (ma lo deduciamo solo perché i suoi nomi terminano in “a” e il curatore ha scelto di scriverla al femminile) e di come ha vissuto il Percorso dell’Acqua. Vi parrà una trama già sentita da qualche parte, quando parla della Scuola. È una vicenda antica, più antica dei libri e più antica della parola, arrivata attraverso il Grande Fuoco, il Vento Furente.  
Attraverso il Silenzio  
Talmente indietro nel tempo che potrebbe essere ancora in divenire. È un racconto che tenderà a sfuggirvi dalle mani, come l’acqua, ma che risuonerà dentro di voi, come un’eco lontano e flebile… o come i tamburi di guerra che si avvicinano. Lascerà l’impressione di un richiamo, ogni tanto vi si ripresenterà alla memoria e, se già appartenete a questo percorso senza saperlo, tornerete."


“FIBROMIALGIA E CRANIOSACRALE. RINASCERE DALLE CENERI"

Dall'acqua Silvia

"Da quando sono entrata nel mondo del cranio sacrale ho riscoperto quanto sia meraviglioso il funzionamento del nostro corpo, un delicato e sofisticato sistema, che diventa molto forte e organizzato quando deve reagire per garantire la nostra sopravvivenza ed il nostro benessere. Ho scoperto che questa grande forza è infinita e agisce con un dolce e lento movimento. È la Vita che come una danza fluisce in tutto il corpo, dona ad ogni sua parte equilibrio e quiete, genera quello stato di auto guarigione, liberando blocchi e accumuli di energie statiche che altrimenti infiammando e fibrotizzando i tessuti, creano uno stato di malessere o malattia. Per questo il cranio sacrale, nel caso della fibromialgia, genera quel riequilibrio cellulare che allevia le tensioni tendineo-muscolari e abbassa la recezione dolorosa. Posso dire per quanto mi riguarda, essendo una fibromialgica da molti anni, di aver sperimentato finalmente un senso di sollievo. Poter toccare la mia pelle, sentire e avvertire quelle belle sensazioni che il dolore da molto aveva anestetizzato. Ma soprattutto il cranio sacrale mi ha regalato la consapevolezza di avere un corpo, di prendere contatto con lui sia da operatrice che da ricevente, mi ha insegnato a prendermene cura a trattarlo come un luogo sacro ad abitarlo con rispetto e devozione. Mi ha insegnato che non bisogna mai arrendersi, ma cercare sempre di migliorare e di aver fiducia nel potercela fare."


“IL VIAGGIO"

Crestani Mariassunta

"Il Craniosacrale è una disciplina bionaturale di trattamento corporeo molto delicata e non invasiva, profondamente trasformativa, in grado di facilitare le risorse sempre presenti nella persona per mantenere, ripristinare lo stato di salute alterato da molteplici fattori.  
Lavora in sinergia con la persona, rispettandola nella sua totalità, favorendo le naturali capacità di autoguarigione dell’organismo, promuovendo la salute, il benessere e l’armonia dell’individuo.  
Il Craniosacrale è una tecnica utilizzabile in moltissime circostanze, nei disequilibri fisici e psicoemozionali, per migliorare, aumentare le energie ed il benessere.   Il Craniosacrale può essere utilizzato anche nei bambini, nelle donne in gravidanza e nella vecchiaia.  
La pratica craniosacrale favorisce l’espressione dell’Energia Intelligente Originaria per il ripristino della salute, stimolando i ritmi sottili, le forze primarie autoregolatrici e di guarigione del corpo."


“IL RESPIRO DELLA MIA VITA"

Favretto Michela

"Sono Michela, arrivata a 20 anni nella mia vita c‟è stato un momento in cui non mi andava più bene quello che stavo facendo, le scelte che ho fatto sono sempre state condizionate dagli altri.
È difficile esprimere quello che penso e parlare di se e guardarsi dentro.
Il cranio sacrale mi ha aperto la porta, mi ha dato le chiavi per scoprire la stanza che è la mia vita.
Una stanza grande dove ci sono moltissime cose: alcune ammassate, stropicciate, altre lasciate lì.. e in mezzo c‟è un piccolo spazio vuoto da dove cominciare a riordinare e dare un senso.
Io ho sempre dato ragione ai pensieri della mia mente e dato pochissima importanza alle mie emozioni e sensazioni, per me esistevano solamente cose giuste o sbagliate, cose da fare in un certo modo per essere perfetti per gli altri per farmi accettare.
Con il cranio sacrale ho cominciato a sentire che il corpo mi dava dei segnali molto forti che non potevo più sottovalutare o giustificare.
Se hai fiducia nella vita e ti lasci guidare lei ti mostra la via."


“IL TOCCO ALCHEMICO"

Lancerini Oriana

"In questa breve tesina ho voluto raccontare alcuni momenti particolari della mia vita segnati da scelte accomunate da un denominatore comune: tocco e alchimia. Il percorso che ho intrapreso mi ha permesso di incasellare in modo armonico e costruttivo per la mia persona una serie di eventi che apparentemente non erano connessi fra loro. Solo una riflessione più approfondita mi ha indotta a fare chiarezza dando un senso a ciò che sembrava caotico e scollegato. Oggi è bello ripensare come l’avanzare nella conoscenza e nella pratica di questa disciplina mi abbia aiutata ad affinare una maggior sensibilità nei confronti dell’altro ed ad avere più consapevolezza delle mie difficoltà e delle mie capacità. E’ stato bello appurare come tante mie scelte, a mia insaputa, si siano sviluppate in questa direzione. Se tante volte ho seguito il mio cuore nei bivi della vita, oggi non lo faccio più, oggi porto il mio cuore in tutto quello che faccio e in qualunque posto mi trovi perchè credo che di questo ci sia bisogno. Includere e non escludere, aprire e non chiudere in modo gratuito e non giudicante."


“VOLONTA' ED ACCOGLIENZA"

Lucchetta Fabiola

"Per caso mi sono ritrovata ad iniziare un viaggio che, strada facendo, si è trasformato, giorno dopo giorno, in una esperienza del vivere.
Conoscevo da tempo uno dei miei insegnanti che ogni tanto incontravo e mi raccontava cosa stava realizzando e come il dedicarsi all’altro si è trasformato anche in un lavoro.
Questi tre anni di formazione per operatore cranio sacrale sono diventati, per me, anche un percorso di trasformazione, di ricerca per migliorare me stessa come individuo grazie al “lavoro delle mie mani, del mio pensiero e del mio cuore”. Si, proprio così si parla di un tocco “magico” pregno di accoglienza e di amorevolezza.
Un tocco in-divenire che porta con se la mia trasformazione, il mio cambiamento in coscienza,  e parte da me rivolto all’altro, diventando con dedizione ed amore un NOI.
Le informazioni ed il sapere che mi sono stati donati penso possano rappresentare un preziosissimo compagno di viaggio e di ventura, ma anche un punto di partenza e di incoraggiamento per tutti i doverosi e costanti approfondimenti  che accompagneranno questo cammino."


“COINCIDENZE….PERCORSI DI GUARIGIONE"

Modolo Katia

"Vi siete mai chiesti come a volte, gli eventi, le circostanze, degli incontri, anche i più banali ci portino a fare determinate scelte o determinati percorsi ?
La nostra esistenza ci sembra misteriosa e a volte fa paura perché non sappiamo cosa ci riserva il destino e solo quando saremo alla fine dei nostri giorni e potremmo guardarci alle spalle e vedere il sentiero che abbiamo percorso, ci renderemo conto della linea continua intorno alla quale si sono raccolte le nostre esperienze. Ci renderemo conto con quanta naturalezza siamo passati da una esperienza all’altra, da una circostanza o luogo all’altro, fino ad arrivare al compiersi del nostro destino.
Capiremo come a volte certi segnali certe situazioni “casuali”, certe “coincidenze” abbiano influenzato le nostre scelte o comunque il nostro percorso di vita.  
E quella che per qualcun’ altro è stata una semplice “casualità o coincidenza”, per noi assumerà un significato importante.
Sarà un indizio che rivela le intenzioni  dello Spirito Universale.
Un messaggio che ci è arrivato per il compiersi del nostro destino."


“ACCOGLIERE”

Nordio Emanuela

"Il corpo con le sue sensazioni e le sue memorie continua ad essere il canale principale di collegamento con la totalità del nostro essere.
Ognuno di noi è parte del tutto e l’energia, la forza vitale che abbiamo dentro contiene la potenza dell’Universo; facciamo parrte di qualcosa di più grande , un flusso eterno di energia da cui nulla può separarci. Attraverso il contatto craniosacrale possiamo esplorare i mari in movimento nella nostra esistenza, entrare nel mistero della vita che scorre in noi, un’esplorazione nelle profondità della nostra anima. Quando ascoltiamo nella quiete, il sistema della persona si rivela, non dobbiamo fare nulla, non dobbiamo interferire, decidere cosa è meglio o peggio, semplicemente accogliere quello che si rivela ed è pronto per emergere e l’intelligenza del sistema corpo, mente, emozioni, incontrerà il canale adeguato per attuare un processo di consapevolezza e guarigione"


“LA RICERCA DELLA E' FELICITA”

Perisutti Gaia

"Con questa tesi di fine corso vorrei descrivere il mio percorso formativo, prima come operatrice shiatsu e poi come operatrice craniosacrale, ma soprattutto la mia crescita strettamente personale attraverso queste due tecniche e il contatto con l’ “altro”, ovvero le persone che si sottopongono ai miei trattamenti.  Apprendere le basi di una cultura millenaria come la Medicina Tradizionale Cinese (per conoscere la quale in maniera approfondita ho il fondato sospetto che non basti una singola vita umana…) e riscontrare di persona, toccando letteralmente con mano, che le sue fondamenta, ovvero la semplice osservazione dell’essere umano e della natura, trovano costantemente riscontro.  Contattare l’altro a un livello molto sottile, molto gentile, molto attento con il tocco, l’impostazione dell’operatore e l’ottica del craniosacrale, verificando quanto il sistema mente-corpo dell’altra persona reagisca rapidamente, senza bisogno di grandi manovre o manipolazioni invasive. Tutta questa mole di lavoro su di sé prima ancora che sugli altri ti cambia.  E infatti queste due tecniche mi hanno cambiato profondamente e l’aspetto più bello è che si tratta di un viaggio, non di un punto di arrivo."


“UNA MAGIA CUSTODITA IN NOI”

Rossi Marco

"Il modo più semplice di trattare il dolore è prendere una medicina ed aspettare che faccia effetto.  
È la strada preferibile da percorrere oppure la più facile e veloce?  
Sebbene questo modo di dire non sia originale resta vero dato che cerchiamo sempre il modo più veloce di stare bene non curandoci spesso ne delle cause ne delle conseguenze.  
Il corpo ha in sé un meccanismo che lavora costantemente per mantenere la salute e anche la malattia ne fa parte: è il messaggio che il corpo ci manda per dirci che qualcosa dev’essere fatto.
Il Craniosacrale è un mezzo con grandi potenzialità che ci aiuta a leggere i segnali e ci permette di essere i facilitatori per suggerire la via del benessere."


“RINASCITA. DALLA MALATTIA ALL'EVOLUZIONE”

Quaranta Andrea

"Non esiste il bene o il male,  le cose non sono mai belle o brutte,  tutto ciò che accade in realtà è portatore di un significato. Imparare a leggere i segni della vita, è come avere la assoluta certezza che tutto ha un senso al servizio della coscienza; qualsiasi disagio, dolore, malattia diventano dei preziosi indicatori, una volta capito come leggerli. Il vero risveglio della coscienza è quello di renderci conto che ciò  che accade al di fuori, eventi della vita, e ciò che accade all’interno di noi, è l’espressione di un un’unica realtà indivisibile. E  così attraverso la malattia , il mio sguardo sulla vita è cambiato,  non c’era nulla di sbagliato in quello che mi stava succedendo ma un messaggio comprensibile  per la mia evoluzione! Portandomi  così  a cominciare un percorso di consapevolezza  fino ad arrivare, non a caso, alla tecnica Cranio Sacrale che si basa sull’ascolto e sulla  comunicazione sottile con il cliente . Cosa per me difficile da sempre. Posso solo ringraziare la vita perché ogni giorno ci  mette a disposizione tutti gli strumenti necessari  per la nostra crescita…Il concetto di “Terapeuta” non significa “guarire” qualcuno, ma facilitare l’autoguarigione. Non serve andare molto lontani, la risposta è dentro di noi, la guarigione siamo noi. Il nostro corpo  è perfetto così, ci parla  e ci indica esattamente ciò che dobbiamo fare o cambiare…!"


“UN DIALOGO DA CORPO A CORPO”

Rossetto Cristina

"In questa tesina descrivo un percorso personale, non solo di formazione tecnica rispetto alla disciplina cranio sacrale, ma soprattutto un viaggio affascinante all’interno di me stessa finalizzato alla ricerca dell’Amore.
Amore con l’A maiuscola prima di tutto verso me stessa; un cammino a tratti faticoso e tortuoso per scoprire la mia vera essenza, affrontando le mie paure e i miei timori. In un secondo momento, quando ho percepito la presenza del suo lume dentro di me, mi sono indirizzata  verso gli altri, i quali si collegano a noi tramite  l’Energia Vitale che pervade tutto l’universo creando una rete di punti luminosi interconnessi fra loro.
In questo modo son riuscita a riconoscere me stessa e gli altri per scoprire che siamo tutti immersi in questo misterioso mare di connessioni.
Con questa nuova consapevolezza  posso  iniziare a relazionarmi  in modo più autentico con gli altri, utilizzando le mie risorse per trasmettere accoglienza, quiete fino a  diventare un canale per stimolare l’auto guarigione. In che modo posso favorire ciò? Lo posso fare con la
COMUNICAZIONE  SENSORIALE MEDIANTE IL CONTATTO E L’ASCOLTO."


“VIAGGIO VERSO CASA”

Tizian Alessandra

"Il percorso di tre anni , del corso di formazione di cranio sacrale è stato per me ”mezzo” attraverso il quale capire il perché sono qui in questo piano fisico.    
Nel corso della vita , arriva un momento , in cui ci rendiamo conto che ci siamo persi per strada . Ci è sfuggito il senso dello scopo e della nostra direzione……. Ciò che ci permette di vivere sulla terra, con tutto il suo dolore, le sue tragedie, le sue sfide  è un senso di scopo e di significato.
 Il cranio sacrale mi ha dato la possibilità di vedere con nuovi occhi, sentire con nuovi orecchi e ascoltare con il cuore."


“CRANIOSACRALE E GRAVIDANZA: UN ATTO DI ACCOGLIENZA, AMORE E FIDUCIA”

Visentin Sara

"Prima quando guardavo una mamma incinta ne ero sempre affascinata perché ammiravo la bellezza nelle forme del suo corpo. Ora quando guardo una futura mamma cerco di studiarne i dettagli del volto, i movimenti delle mani mentre si appoggiano delicate sulla pancia, mi attardo sul suo sguardo e ascolto la sua voce e ciò che dice. Poi oriento il pensiero al suo ventre e saluto il bambino in viaggio. Questo elaborato vuole essere la ricostruzione anche di un altro viaggio: il mio. Un percorso ancora in divenire che, tra dubbi e incertezze, mi sta conducendo attraverso la meravigliosa scoperta di una disciplina che tra le sue potenzialità ha quella di poter accompagnare, in modo delicato e rispettoso, quasi come un avvicinarsi in punta di piedi, uno dei periodi più intesi e delicati della vita di una donna: la gravidanza. Ma non solo, il craniosacrale può essere di grandissimo ausilio alle neo-mamme anche post-partum per recuperare un rapporto con se stesse e, nel totale rispetto della loro storia, può cambiare le cose semplicemente orientando lo sguardo nel modo giusto e risvegliando le proprie risorse interiori.*


 

TESI 2016

 

OLOS, SALUTE E CRANIOSACRALE, 2016 (PDF, 1569kB)

Alberto Trevisiol e Carlo Carrara

“Le discipline olistiche ci mostrano che le abitudini di vita poco sane, spesso causa di malattia, possono essere evitate tramite la prevenzione, usando ad esempio la meditazione, il movimento appropriato unito ad una sana alimentazione e le cure complementari come il Craniosacrale e la moderna Medicina Quantistica. Il Craniosacrale rappresenta un approccio molto efficace, piacevole e non invasivo, basato su osservazioni anatomiche, fisiologiche e richiede da parte dell’operatore uno speciale punto di vista: quello di considerare l’individuo come un’entità unica e integrata tra corpo, mente e spirito!”


UN TUFFO NEL VUOTO... ALLA SCOPERTA DEL CRANIOSCARALE, 2016 (PDF, 240kB)

Andrea Brun

...“Sono venuto per imparare a trattare le persone.,..e invece sono stato trattato”...


L'INCONTRO: IL FILO SOTTILE CHE CI UNISCE, 2016 (PDF, 2059kB)

Antonietta Vaccaretti

“...ci provo,...provo ad essere fiduciosa, provo a tapparmi il naso e tuffarmi nel profondo, provo ad addomesticare la mia paura di amare ed essere amata.....”


PONTE TRA CIELO E TERRA, 2016 (PDF, 1506kB)

Barbara Merlino

“Con questa tesi intendo riflettere sulla funzione del Liquor nella connessione tra fisico e spirituale. E' come se si formasse nell'uomo un "ponte" tra queste due polarità e l'uomo stesso ne divenisse il costruttore, il vero pontefice: tra l'alto/il Cielo ed il basso/la Terra, tra Macrocosmo e Microcosmo...”


IL MIO VIAGGIO, 2016 (PDF, 1545kB)

Carla Tracco

“Questa mia piccola ricerca è il frutto del percorso fatto all’interno dell’Istituto Craniosacrale “La Marea”, nel quale ho appreso nozioni anatomiche molto importanti per il ruolo di operatore, e ho anche sperimentato come le emozioni possono influenzare il nostro sistema...”


IL TOCCO "TERAPEUTICO". IL BUON CONTATTO NASCE DAL CUORE, 2016 (PDF, 1316kB)

Eliana Mion

“Il trattamento craniosacrale è una modalità di contatto corporeo che attraverso il tocco” produce effetti sia fisici che psicologici. La persona che lo riceve si sente accolta mediante un linguaggio che non inganna il tatto....”


"IL MIO SI", 2016 (PDF, 1195kB)

Marta Favaro

“Ho avuto il tempo di conoscere il sistema craniosacrale, i fulcri, il respiro primario, di capire la biomeccanica, la fisiologia, le maree, la quiete e me stessa. Contemplare il grande mistero della vita e la sua bellezza, di espandere il cuore e la sua capacità di guardare oltre e far parte della grandezza della vita.”


RINASCITA E CRANIOSACRALE, 2016 (PDF, 1382kB)

Marta Plazzotta

“Mi sono soffermata più volte a riflettere su quello che per me ha rappresentato questo viaggio e ho ripercorso con la mente e con il corpo i tre anni passati sorprendendomi per l’ennesima volta . Darsi la possibilità di fermarsi, riflettere e mettere nero su bianco il proprio vissuto l’ho trovato terapeutico. ...................... Ho fatto un tuffo negli abissi più oscuri della mia anima dove ho incontrato la luce che è diventata il faro che tuttora illumina la mia vita.”


ABBANDONARE LE ASPETTATIVE E COLTIVARE LA PRESENZA, 2016 (PDF, 1202kB)

Paola Malaguti

“...il racconto di un risveglio, il mio viaggio interiore alla scoperta di un nuovo vocabolario con cui esprimere l'immensa gratitudine per quella ricca fonte di occasioni che si è rivelata essere la vita.”


IL MIO PERCORSO DALL'UMILTA' A GESU' ATTRAVERSO IL CRANIOSACRALE, 2016 (PDF, 3860kB)

Paola Rezzoagli

“Il Craniosacrale mi ha aperto dei canali a me sconosciuti per accogliere Gesù in modo nuovo e Gesù mi ha insegnato nuovi metodi per vivere la mia vita, aiutandomi così ad incarnare meglio il significato della pratica del Craniosacrale che è davvero una disciplina spirituale... Un viaggio attraverso le persone… verso Dio...”


IL MIO VIAGGIO TRA CRANIOSACRALE E PRANOPRATICA, 2016 (PDF, 1232kB)

Roberto Caverzan

“ Grazie a questo magnifico percorso, ho appreso molto e sono a riuscito innanzitutto a trovare un po' di quiete in me. Il corso di craniosacrale, oltre allo studio dell’anatomia, rivelatosi essenziale per affrontare un lavoro di questo tipo, mi ha fatto comprendere l’importanza dell’Ascolto da parte dell’operatore.”


IL MIO VIAGGIO NEL CRANIOSACRALE: UN MONDO DI SEMI PREZIOSI, 2016 (PDF, 468kB)

Serena Martignoni

“Una volta l’insegnante Roberto Rizzardi mi disse “Vedrai, questa tecnica ti porterà molto lontano.” Aveva ragione anche se sul momento non lo pensavo affatto; il mio percorso di cranio sacrale, intenso ed impegnativo da più punti di vista, mi ha donato un’energia nuova e profonda.”


LA SEMPLICITA' DELLA CRISALIDE, 2016 (PDF, 2804kB)

Stefano Cantoni

“Il craniosacrale è una disciplina bionaturale, dove la persona è al centro e la patologia cessa di essere vista come tale, bensì come “altra faccia” della salute, un ponte per la vita. E’ un cammino personale delicato verso territori interiori e pluripotenti; ci aiuta di riflesso a vivere la vita, dalle sue radici di profondità, alle ramificazioni del quotidiano, facendoci distinguere le cose essenziali e che ci nutrono da quelle che non lo fanno. Come una stupenda e continua crisalide, che porta in sé la promessa di un volo di farfalla.”


 

 

TESI 2015

 

LA DANZA DEI FOGLI DI SUGHERO, 2015 (PDF, 229kB)

Chiara Rizzardi

"Dopo tre anni mi faccio accompagnare sempre di più dal movimento del corpo, dal ritmo delle maree, nel dialogo con l'altro in una danza senza parole.
...tutto ciò che siamo è così delicato e forte da essere come una danza tra corpo e anima."


LA SEMPLICITÀ È DIFFICILE DA VIVERE: IL MIO PERCORSO CRANIOSACRALE FRAMMENTATO E TORMENTATO, 2015 (PDF, 287kB)

Roberta Milani

"Il Craniosacrale mi porta sempre in luoghi sconosciuti che hanno odore di casa...che mi fanno pensare: - "sì, è proprio così che dev'essere, è proprio qui che voglio stare"
Ho provato altre tecniche corporee ma fino ad ora nessuna mi ha fatto Respirare così."


DAL CAOS ALLA QUIETE, 2015 (PDF, 368kB)

De Conti Catia

"Dal caos alla quiete è il titolo che ho voluto dare alla mia tesina perché' è quello che ho sperimentato in prima persona, sia da ricevente che da praticante... L'anima e il corpo sono una cosa sola; quello che registra l'anima si ripercuote sul corpo sotto forma di blocchi che, se non vengono capiti e liberati, possono portare il corpo verso il caos."


IL MIO MAESTRO: LA RELAZIONE CON IL CLIENTE NEL LAVORO CRANIOSACRALE, 2015 (PDF, 395kB)

Luciana Compassi

"Una relazione del mio percorso di crescita professionale e personale, sotto la guida del mio maestro: il Craniosacrale.
Ho messo l'accento sulla relazione tra operatore e cliente, dove due persone, due sistemi e due anime si incontrano in una Relazione di Scambio. "


UN TUFFO NEL BLU: LIBERARE L'ANIMA ATTRAVERSO IL CORPO, 2015 (PDF, 465kB)

Veronica Pavan

"Sono una subacquea ed amo esplorare le profondità marine; allo stesso modo il mio viaggio nel Craniosacrale è stato un tuffo dentro di me, nei miei tessuti, nelle mie ossa, nei miei fluidi. Mi sono sentita spesso in un mare in tempesta, ma il Craniosacrale mi ha dato la consapevolezza che posso trovare un riferimento, un punto fermo, semplicemente in me stessa."


CRANIOSACRALE E LA NATURA SPIRITUALE MULTIDIMENSIONALE, 2015 (PDF, 503kB)

Cesare nasato

"Mi piace guardare a questi ultimi anni come un nuovo inizio della mia vita, sono sempre stato affascinato fin da piccolo dalle grandi questioni esistenziali, arrivando alla conclusione nell'età adolescenziale che le risposte che cercavo potevano essere trovate solo in connessione con l'universo o con Dio."


CRANIOSACRALE E IL MIO CAMBIAMENTO NELL'APPROCCIO RIABILITATIVO: UN VIAGGIO ALLA RISCOPERTA DELLE MIE ORIGINI, 2015 (PDF, 541kB)

Mara Traunero

"La vita è un viaggio. La bellezza di questo viaggio sta nella consapevolezza di viverlo, di "esserci". Il craniosacrale mi ha dato questa grande opportunità: di vivere un viaggio per certi tratti complicato ma meraviglioso, difficile ed entusiasmante nello stesso tempo. Ho scoperto di avere la possibilità di "guardare" i miei pazienti con occhi diversi e di avere un approccio alla patologia più globale. È stata una "rinascita" personale e professionale."


CRANIOSACRALE: TRA PREGHIERA E MUSICA, 2015 (PDF, 552kB)

Omar Cavallin

"Una sfida con me stesso: il proseguimento di un cammino iniziato attraverso la fede che mi ha donato la possibilità di capire quante analogie ci siano tra preghiera e Craniosacrale. Attraverso l'esperienza, quei muri invalicabili fatti di tecniche, dell'essere neutrali ed accogliere l'altro senza giudizio, oramai si sono sgretolati e hanno ceduto il posto ad un bagaglio di esperienza che nessuno ci porterà via. Ascolto, Sensazioni, Vibrazioni, Silenzi: questo per me è il Craniosacrale con tutte le sue sfumature."


CRANIOSACRALE: LA LUCE DEL CAMMINO VERSO CASA, 2015 (PDF, 601kB)

Stefania Gori

"Il mio percorso di formazione in cranio sacrale è stato unico e speciale nel quale ho ritrovato me stessa e le mie risorse più profonde. Dopo tante sofferenze fisiche e psicologiche, mi ha aiutato a ritrovare la strada di casa e a dare luce al mio cammino di vita. Il cranio sacrale è un tocco infinito, uno spazio di silenzio e di quiete, dove trovi la pace con il tuo essere. Ti sposti dalla persona alla presenza. È un momento di risveglio in cui saggezza e consapevolezza, emergono naturalmente."


UN VOLO TRA CRANIOSACRALE E FIORI DI BACH, 2015 (PDF, 796kB)

Michela Moras

"Tutto inizia da un incontro fortuito, occasionale e contemporaneo tra i percorsi formativi in Craniosacrale e in floriterapia con i fiori di Bach. Il cambiamento e la trasformazione che ho sentito e sperimentato è stata un viaggio, un volo tra una Michela precedente ed una nuova con tutte le difficoltà connesse. In questa esperienza ho avuto due guide straordinarie che hanno permesso l'inizio di un percorso di vero cambiamento."


IL CRANIOSACRALE: INCONTRO TRA CORPO ANIMA E SPIRITO, 2015 (PDF, 952kB)

Nicoletta Fantuz

"Come fisioterapista pensi di sapere tutto del corpo umano, di muscoli, tendini e ossa...poi ti capita di imbatterti nel cranio sacrale e di ricevere un grande scossone; così impari a chiedere il permesso, a sussurrare quando ti avvicini ad un altro essere umano, capisci che nel toccare un'altra persona non c'è solo fisicità e chimica ma, molto molto di più, quando tocchi un corpo, in realtà, incontri un'anima..."


VITA, STRESS E CRANIOSACRALE, 2015 (PDF, 1.4MB)

Stefano Bianchin

"...tutti indistintamente, chi più chi meno, è stato, è e sarà vessato dalle difficoltà della vita quotidiana. Credo fermamente che tutto si possa affrontare valutando che: "sono ciò che sono ed ho quello che ho", che "l'ovvio non è sempre ovvio" ... "la Vita è una grande opportunità" ...Ma forse prima bisogna toccare il proprio "fondo"! Grazie al "viaggio dentro di noi" che la disciplina craniosacrale ci consente di fare, possiamo arrivare a scoprire che il nostro" fondo" non era proprio così profondo e possiamo ricominciare."


I SOGNI SON DESIDERI, 2015 (PDF, 1.6MB)

Katya tondolo

"I cavalli sono sempre stati nei miei sogni, e da quando ho sei anni sono fisicamente nella mia vita: non potevo assolutamente lasciarli fuori da questa meravigliosa esperienza, che ha cambiato visibilmente il mio cammino. É come se il Cranio Sacrale avesse finalmente dato un nuovo ordine, più sano, più bello, più naturale, alla mia vita, in toto."


COMUNICAZIONE NEI FLUIDI: IL MESSAGGIO AMORE NEL CRANIOSACRALE, 2015 (PDF, 257kB)

Cristina Bertelli

"Il nostro corpo è composto principalmente d'acqua; essa è un ottimo conduttore e numerosi scienziati affermano che possieda una memoria e trasmetta le informazioni attraverso le sue molecole. Ciò spiegherebbe come tecniche delicate come la Craniosacrale possano essere efficaci: il messaggio d'amore viene riconosciuto e stimola le forze di autoguarigione."


CRANIOSACRALE, BIODINAMICA E MINDFULNESS, 2015 (PDF, 4.7MB)

Gabriella Lazzari

"...tutto comincia con il silenzio....e con la quiete....emerge un'espressione, un movimento....un'energia....una volontà incondizionata interiore....oltre quella linea di confine corpo- mente-spirito....un rituale di salute...."

 

 

TESI 2014

 


VIAGGIO NELLA MAREA, 2014 (PDF, 522kB)

Alessia Bortolin


CRANIOSACRALE UNA OCCASIONE PER CRESCERE, 2014 (PDF, 848kB)

Alessio Dalla Francesca


L' ESSENZA OLTRE LA TECNICA, 2014 (PDF, 600kB)

Eleonora Rocco


L' ESPERIENZA CON LA FASCIA, 2014 (PDF, 1.4MB)

Lia Pastrello


BURNOUT E CRANIOSACRALE INDAGINE SPERIMENTALE IN UN CAMPIONE DI OPERATORI SANITARI, 2014 (PDF, 362kB)

Monica Tonella


CRANIOSACRALE UN PONTE VERSO L'INCONSCIO, 2014 (PDF, 818kB)

Samira Bulfon


L' APPROCCIO ENERGETICO AL TRATTAMENTO MANUALE SHIATSU E CRANIOSACRALE A CONFRONTO, 2014 (PDF, 566kB)

Silvia Fabris


NASCERE E RINASCERE CON IL CRANIOSACRALE, 2014 (PDF, 606kB)

Thierry Antoniolli


APPLICAZIOEN DELLA TECNICA CRANIOSACRALE IN SOGGETTO AFFETTO DA SINDROME DI ARNOLD CHIARI, 2014 (PDF, 754kB)

Caterina Schugur


NASCITA NATURALE E CRANIOSACRALE, 2014 (PDF, 601kB)

Elisa Dal Sacco


LA MIA STORIA CRANIOSACRALE, 2014 (PDF, 382kB)

Francesca Cestaro


CRANIOSACRALE UNA PORTA SUL MISTERO DELLA VITA, 2014 (PDF, 2.3MB)

Francesca Finotti


UN NUOVO MODO DI VEDERE E DI SENTIRE, 2014 (PDF, 847kB)

Giovanna Bucci


ATTRAVERSO LA VIA DEL CRANIOSACRALE, 2014 (PDF, 636kB)

Giuliana Pessot


DA CUORE A CUORE CON-TATTO, 2014 (PDF, 499kB)

Letizia Masiero


CRANIO SACRALE E STATI DI COSCIENZA, 2014 (PDF, 3.0MB)

Mauro Astesana


L' ALTALENA, 2014 (PDF, 692kB)

Valentina Turchet

 

ARCHIVIO

 


L' ARTE DEL BENESSERE IL BILANCIAMENTO CRANIO-SACRALE (PDF, 40kB)

Astha Marta Vietina


DALLA A ALLA ZETA LA MIA RELAZIONE CON LA TECNICA CRANIOSACRALE, 2008 (PDF, 159kB)

Grazia Sferrazza


QUANDO, ANNI FA, INTRAPRESI QUESTO VIAGGIO (PDF, 74kB)

Maria Bonaria Steri


LA MIA CRANIOSACRALE, 2012 (PDF, 187kB)

Antonella Zennaro


CRANIOSACRALE E CANCRO UN BINOMIO POSSIBILE, 2011 (PDF, 669kB)

Antonietta Sartori


CORSO TRIENNALE DI BILANCIAMENTO CRANIOSACRALE, 2010 (PDF, 93kB)

Carmen Torresan


UN'ESPERIENZA DI APPRENDIMENTO, 2010 (PDF, 50kB)

Fabio Zambon


IL BILANCIAMENTO CRANIOSACRALE E IL MIO LAVORO DI FISIOTERAPISTA OSPEDALIERA, 2012 (PDF, 421kB)

Giovanna Montesel


MOTIVAZIONI, ESPERIENZE E VALUTAZIONI MATURATE DURANTE IL CORSO, 2008 (PDF, 170kB)

Giovanni Battista Lorenzon


BILANCIAMENTO CRANIOSACRALE E COUNSELING PSICOBIOLOGICO, 2012 (PDF, 1.1MB)

Laura Galetti


IL TOCCO LEGGERO DELLA FARFALLA, 2012 (PDF, 170kB)

Mariella Aicardi


LA MIA ESPERIENZA DURANTE IL TRIENNIO DI FORMAZIONE IN BILANCIAMENTO CRANIOSACRALE, 2008 (PDF, 101kB)

Matteo Serafin


IL TOCCO DEL CUORE NEL CRANIO SACRALE, 2011 (PDF, 157kB)

Ottavia Noacco


TESI FINALE DEL CORSO DI FORMAZIONE PER OPERATORI IN DISCIPLINA CRANIOSACRALE, 2010 (PDF, 350kB)

Paola Badesso


DOLORE LOMBO-SACRALE E METODO DI TRATTAMENTO, 2012 (PDF, 5.4MB)

Riccardo Pietrobon


IL CORPO IL TEMPIO CHE CUSTODISCE IL NOSTRO SPIRITO PER QUESTO VA AMATO E CURATO, 2012 (PDF, 261kB)

Rita Crivellaro


IL CORSO DI OPERATORE CRANIOSACRALE, 2011 (PDF, 108kB)

Simonetta Ripesi