Applicazione della tecnica craniosacrale in soggetto affetto da sindrome di Arnold Chiari 1

Come infermiera mi è stato insegnato da principio a vedere la persona nel suo insieme. La visione olistica vede la persona come l’unione di corpo, spirito, psiche e dimensione sociale. Spesso nel mio lavoro, i pazienti arrivano con vari tipi di algie, che vengono per lo più risolte dall’assunzione di antidolorifici, risolvendo il disturbo momentaneamente senza però tener conto della sua origine. A fianco di una terapia mirata al risolvere la sintomatologia dolorosa, il contributo della tecnica cranio-sacrale, è utilissimo per ristabilire l’equilibrio del corpo e il ripristino della salute.

Leggi tutta la tesi di Caterina